Nessuno spreco è ammissibile: non solo quello di materia ed energia, ma anche quello alimentare. E questo è uno dei temi che saranno affrontati ad Ecomondo 2015, dal 3 al 6 novembre a Rimini Fiera. Due, in particolare gli incontri dedicati a questo argomento: il 3 novembre, alle 14 in AgoràH2R Hall Sud, conferenza stampa sull’iniziativa Spreco Zero: ‘Alimentazione e stili di vita sostenibili’ in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e l’Anci. L’iniziativa di Last Minute Market sviluppata dal Comune di Sasso Marconi, tramite l’associazione Spreco Zero e la rete Sprecozero.net, verrà potenziata in ottica di riuso a livello nazionale e di diffusione su larga scala delle buone pratiche attivate, grazie al sostegno del Ministero dell’Ambiente e dell’Anci. Interverranno, fra gli altri, il ministro Gian Luca Galletti, Andrea Segre (fondatore di Last Minute Market e cofondatore della rete Spreco Zero) e Paola Gazzolo (Assessore alle politiche ambientali dell’Emilia-Romagna). Il giorno successivo in Sala della Chimica Verde, si parlerà di Verso una catena alimentare a zero rifiuti: tecnologie abilitanti per la sostenibilità dell’industria alimentare e la gestione dei rifiuti in una prospettiva di economia circolare, convegno curato da Unibo, Confagricoltura, Atia-Iswa Italia, Cluster Tecnologico nazionale Agro-Food, Consorzio Italiano Comnpostatori e Comitato tecnico Scientifico di Ecomondo. Tra gli ospiti, il coordinatore del comitato scientifico di Ecomondo, Fabio Fava, l’assessore regionale alle attività produttive, Palma Costi, e importanti esponenti di aziende leader come Peroni, Barilla, Whirlpool, Granarolo, Nespresso.(ANSA).