La Federbim (Federazione bacini imbriferi montani) e la Fondazione Montagne Italia sono pronte alla sfida della strategia nazionale delle Green Community, documento condiviso da istituzioni, enti pubblici e privati che promuove un piano di sviluppo sostenibile per valorizzare le risorse dei territori rurali e di montagna. L’obiettivo è aprire un rapporto di sussidiarietà e di scambio con le aree urbane. Tra i contenuti del piano ci sono misure di green economy che puntano a valorizzare i territori dal punto di vista energetico, ambientale ed economico. “In questo contesto si inseriscono benissimo Federbim e Fondazione Montagne Italia. Alla luce delle loro finalità costitutive puntano a sostenere i bisogni delle comunità, prefiggendosi la loro crescita secondo i valori della solidarietà, della sostenibilità e di un’economia leggera basata  sul rispetto dell’ambiente e del lavoro, sul risparmio di risorse naturali ed energia, sulla riduzione degli sprechi, sul recupero delle materie, sulla produzione di beni e servizi in maniera eco-intelligente”.